Come avere un prestito per neoassunti senza garante

Come avere un prestito per neoassunti senza garante

Nella giungla dei finanziamenti i prestiti per neoassunti senza garante meritano un discorso a parte perché si rivolgono a una tipologia di clienti molto particolare, quella di chi ha ottenuto da poco un posto di lavoro e probabilmente inizia a pianificare qualche progetto importante che necessità di una certa liquidità. Diciamo subito, però, che non è facile ottenere un prestito da neoassunto a causa dei numerosi paletti posti da banche e finanziarie.

Ma qualche possibilità c’è. Vediamo come fare.

Sappiamo molto bene che prima di concedere un prestito gli istituti di credito scandagliano minuziosamente la situazione economica e lavorativa del richiedente, al fine di accertarne l’affidabilità. E sotto questo aspetto i neoassunti, soprattutto quelli di prima occupazione, non si trovano purtroppo nella situazione ottimale, essendo sprovvisti dell’anzianità lavorativa minima che spesso risulta decisiva per ottenere un finanziamento.

Il problema principale dei neoassunti è proprio questo: pur avendo firmato un regolare contratto di lavoro, magari anche a tempo indeterminato, non possono accedere automaticamente a un prestito senza aver prima superato il canonico periodo di prova (da due a sei mesi a seconda del livello) e accumulato poi una certa anzianità di servizio, valutabile anch’essa in circa sei mesi, dimostrando così di essere diventati dei lavoratori stabili (e soprattutto di aver accumulato una certa quantità di TFR che può fare da garanzia nel caso di mancato pagamento di una o più rate).

Quindi nessuna possibilità per i neoassunti a caccia di un prestito senza garante? Dipende. Banche e società finanziarie potrebbero comunque concedere un prestito alla presenza delle seguenti condizioni: contratto a tempo indeterminato (diversamente le possibilità diminuiscono avvicinandosi pericolosamente allo zero), buona situazione economica generale, affidabilità creditizia e stabilità del datore di lavoro. Infatti un conto è lavorare per una piccola ditta, un altro è farlo per un’importante SpA con molti dipendenti o meglio ancora per un ente pubblico. Negli ultimi due casi i prestiti per neoassunti senza garante si ottengono certamente con minore difficoltà.

I finanziamenti per neoassunti sono spesso erogati mediante cessione del quinto dello stipendio, che prevede l’addebito delle rate direttamente in busta paga. Si tratta di una formula che le società eroganti prediligono in quanto maggiormente cautelativa. Proprio per questo le somme rilasciate non sono mai enormi e difficilmente superano i 15 mila euro.